Archestrato da Gela, precursore di tutti i gastronomi, sosteneva che il dolce migliore era quello ottenuto con formaggio ateniese e miele dell’ Attica.
Columella (4-70 d.C.) faceva notare che: il formaggio serve a nutrire i contadini ed a ornare le mense eleganti”. Detta anche gli ingredienti per preparare una insalata con formaggio, insaporita con di pinoli e nocciole abbrustolite, olio, aceto, pepe, santoreggia, timo, origano e mentuccia.
Catone il Censore (243-149 a.C.), nel “De Agricoltura” elenca alcune delle principali ricette dell’epoca che prevedevano l’impiego del formaggio come la placenta, pasta sfoglia di farina di frumento e condita con formaggio, miele, foglie di alloro e olio; la scribilita, dolce a base di formaggio condito con il miele; il libum, focaccia di farina così preparata: pesa due libbre di formaggio in un mortaio; quando è bene sminuzzato aggiungi una libbra di farina di grano, o se desideri la torta più morbida, mezza libra di farina fine, e mescola bene con il formaggio. Aggiungi un uovo e lavora il tutto bene. Formane un pane, ponilo su delle foglie e cuocilo a fuoco forte sotto un coperchio.
Virgilio (70-19 a.C.) era ghiotto del moretum, formaggio secco pestato e condito con olio, aceto, spicchi di aglio, sedano, ruta e coriandolo.
Apicio (I secolo d.C.), nel suo ricettario “De re coquinaria” elenca i formaggi che dovevano essere sempre presenti in cucina: caseus recens, formaggio fresco, caseus dulcis, formaggio dolce e caseus mollis, formaggio morbido; il formaggio, pestato con latte, miele e uova, era alla base di una salsa impiegata per la cottura dei pesci.
Ovidio, (I secolo d.C.), nei Fasti spiega come preparare una pietanza col pecorino: Prendere del formaggio fresco, tagliarlo a dadini o a fette, disporlo su un piatto da portata. Preparare una salsa composta da un trito fine di aglio, ruta, coriandolo, sedano unito a qualche goccia di olio verde. Versare il condimento sul formaggio e servire.

F.lli Pinna Industria Casearia S.p.A – Via F.lli Chighine,9 – 07047 Thiesi(SS) Italy – Telefono 079886009  Fax 079 886 724 | P.IVA n.00061150900

Note legali | Mappa del sito | Credits